Usare Tado per controllare il raffrescamento con pompa di calore

fbartolom
fbartolom
modificato 30 giugno in Domande e commenti

Leggo che non sarebbe possibile controllare con Tado una pompa di calore per gestire il raffrescamento via pavimento, oltre che il riscaldamento.

In effetti servirebbe poter gestire sia una temperatura minima che una massima per poter gestire tanto il riscaldamento e il raffrescamento, cosa che in effetti non mi sembra possibile.

Ciò è una disdetta in quanto tutto risulta automatico per il riscaldamento, e invece bisogna fare a mano o affidarsi ad altro produttore per il raffrescamento, quando in effetti la situazione è identifica a parte la temperatura del fluido che passa sotto il pavimento.

Sapete se è disponibile una soluzione?

Risposte

  • Rocchi_84
    Rocchi_84 ✭✭✭

    Beh, diciamo che il contatto NC del termostato fa già la funzione "opposta" al contatto NO che hai usato per comandare la caldaia.

    poi se il software sia ottimizzato per lavorare anche al contrario (penso ad esempio alla funzione finestra aperta) non te lo so dire esattamente.

    Dalla mia esperienza ti direi di si, perché se in bagno io attivo la stufetta elettrica e in pochi minuti alzo la temperatura della stanza, oltre a chiudersi il termosifone (cosa ovvia) se l'incremento è repentino va anche in modalità finestra aperta, quindi credo che il software sia in grado di adeguarsi sia a variazioni positive che negative dell'impianto con le stesse modalità.

  • Il raffreddamento non è l'inverso del riscaldamento. Non è che quando si spegne il riscaldamento occorra immediatamente accendere il condizionatore! Tanto più che tengo il riscaldamento a 19.5 e se dovesse scendere la temperatura estiva a quella temperatura mi ritroverei per casa i pinguini...!

  • Rocchi_84
    Rocchi_84 ✭✭✭

    era ovvio, il discorso è che il concetto è quello del riscaldamento, solo inverso.

    Basta che quando accendi l'impianto di climatizzazione (mettiamo a luglio) imposti 22-25 gradi e fine... il comando glielo da comunque lo stesso termostato (tra COM e NC), esattamente come fanno negli impianti di climatizzazione degli uffici, dove il commutatore non fa altro che "girare" i fili del termostato.

    Se comunque non ti va bene così l'unico apparato che fa al momento tado è quello ad infrarossi che comanda gli split.

  • Anche questa è un'idea, mi devo tenere due configurazioni. Oltre a cambiare i fili, che se sono cablati ti voglio a farlo due volte all'anno, in qualche modo dovrei anche commutare la pompa di calore per mandare fluido freddo invece che caldo quando Tado le da il comando. Tuttavia sarebbe ovviamente molto più semplice se lo facesse direttamente Tado con due fili: uno da alimentare per dare freddo e uno per dare caldo.

    Non intendo usare split quindi non ho a disposizione questa opzione. In realtà sembra che Tado sia rimasta alle caldaie per scaldare e ai condizionatori per rinfrescare, non avendo proprio affrontato la gestione di pompe di calore uniche per il caldo e il freddo.

    A ogni modo e-distribuzione mi ha detto che mi installerà il contatore elettrico tra sei mesi!, quindi ne ho di tempo da aspettare prima che mi serva il Tado upgradato!

  • Rocchi_84
    Rocchi_84 ✭✭✭

    forse non mi sono spiegato bene.

    per quanto riguarda le configurazioni, ti basta cambiare le temperature tra estate ed inverno per le varie fasce che hai fatto sulla programmazione intelligente delle stanze.

    per i fili non serve assolutamente fare nulla!

    ti basta usare i 2 contati, oppure se non puoi usare il contatto in comune tra i 2 impianti (tensioni di lavoro diverse, motivi vari, ecc.) ti basta collegare in cascata al relè del tado, un relè deviatore a 2 contatti. 2 li usi in NO per la caldaia e 2 li usi in NC per il clima. in questo modo il comando arriva sempre a tutti e due gli impianti e ti basta accendere o spegnere l'impianto relativo (riscaldamento o raffrescamento)

    il discorso dello split era un esempio per come andresti ad utilizzare il tado con questa modifica.

  • Il punto è che intendo installare una sola pompa di calore da attivare in riscaldamento in inverno e in raffrescamento in estate e spenta nel periodo intermedio. E' quindi evidente, senza un o scottante prodotto aggiornato da parte di Tado, che due volte all'anno dovrei smontare il quadro, svitare i connettori e invertirli, fino al punto di romperli...

  • Rocchi_84
    Rocchi_84 ✭✭✭

    non so come sia fatto il tuo impianto, ma immagino avrà in segnale di consenso per il clima ed uno per il riscaldamento.

    se sono distinti ti basta un relè come ti ho detto prima (o forse addirittura potrebbe non servirti nemmeno quello), se invece il consenso è lo stesso, ti basta un commutatore tra il relè del tado e il consenso, che userai per commutare dalla modalità estate alla modalità inverno.

    sicuramente in uno dei due modi si può fare, senza smontare e ri-cablare ad ogni cambio di stagione.

    se mi dai qualche dato in più magari ti posso disegnare lo scherma che ti serve per fare la commutazione che ti serve.

  • Al momento non c'è nulla. Ad ogni modo intendo inserire una singola pompa di calore aria-acqua per riscaldare e raffrescare dal pavimento. Se Tado avesse una doppia temperatura e la possibilità di controllare in caldo ed in freddo, avrei risolto. Così penso mi debba far installare un relè per commutare da NO a NC tra estate e inverno, in modo che si accenda sotto una certa temperatura in inverno e sopra quella temperatura in estate. Non mi è del resto chiarissimo come commutare la pompa da caldo a freddo, ma penso mi illuminerà l'installatore.

  • Vorrei sapere in particolare che tipo di pompa possa inserire in grado di essere controllata da Tado?