Spanish and Italian tado° community forums archived May 8th 2024

Per saperne di più | Más información aquí

Viessmann + Tado + Riscaldamento a Pavimento

Opzioni

Ciao a Tutti, prima volta che scrivo, mi presento, mi chiamo Davide, non avendo trovato la sezione dei saluti della Community lo faccio qui. Ringrazio in anticipo per le risposte.

Allora io vorrei collegare via Open Therm il termostato intelligente alla caldaia Viessmann 100-E. Per questo non credo di aver problemi in quanto basta seguire i morsetti +- su tado e Caldaia. A questo punto secondo me dovrei, dallo stesso termostato, collegare il relè NO-COM tra tado e valvole di Zona (valvole che aprono i tubi del pavimento). Dalle valvole di Zona partono 2 cavi che arrivano alla caldaia per chiamare acqua calda. Quindi io mi aspetto che il funzionamento sia corretto, cioè il termostato al di sotto della temperatura impostata si apre il relè delle valvole e poi le valvole chiamano acqua calda alla caldaia. Giusto? Ma allora cosa mi serve l'Open Therm? se nello stesso momento l'Open Therm chiama acqua calda alla caldaia e apre le valvole di Zona non va in conflitto con le valvole che a loro volta chiedo acqua calda alla caldaia?

Risposte

  • Sormike
    Opzioni

    Se ho ben capito, le tue valvole di zona, comunicano con la caldaia in un solo senso.

    Cioè, sono loro a chiedere energia alla caldaia e per questo, attuano il comando di richiesta calore.

    Se così fosse, non hai possibilità di comandare sia la caldaia che le due valvole di zona, in quanto anche se il termostato in oggetto, fa partire la caldaia, questa trova la valvole di zona chiuse e questo non avrebbe senso.

    Dimmi se ho capito bene.

  • Davide_1
    Opzioni

    Grazie Sormike. Si di fatto hai capito bene. Semplifico il concetto per descrivere la situazione attuale: Il termostato apre le valvole di zona (tramite il classico relè a 2 cavi che dal termostato arrivano alla valvola di zona), dalle valvole di zona (attraverso una scheda elettronica immagino) partono 2 cavi che chiamano acqua calda alla caldaia. Ora io ho fatto un passo in avanti e credo di essere quasi alla fine della configurazione, dimmi se va tutto bene. La situazione che ti descrivo è quella definitiva: 1- Escludo il collegamento tra valvole di zona e caldaia. 2-collego la caldaia al tado "ricevitore radio" che comunicano tramite protocollo Open Therm a 2 fili, questo ricevitore è alimentato, la caldaia si trova in balcone, il ricevitore all'interno dell'appartamento, ma questo poco importa. 3-Collego il termostato1 tado alle valvole di zona giorno. 4-collego il termostato2 tado alle valvole di zona notte. 5-Collego il termostato3 tado alla valvola di termoarredo bagno. A questo punto mi aspetto che sotto un certo set-point temperatura, indipendentemente dalla zona il/i termostato/i aprano la rispettiva valvola e comunichino, nello stesso momento, via radio, al ricevitore di dire alla caldaia di mandare acqua calda all'impianto di riscaldamento. Giusto? Mi chiedo quali info posso avere dalla caldaia e quali settaggi posso impostare? (se ho capito bene solo la temperatura dell'acqua sanitaria e sapere a che temperatura esce l'acqua del riscaldamento). Questo tutto su un piano. Ho in realtà ho un altro problema che non so come risolvere, ho una lavanderia/bagno 2 piani più sotto ed il collegamento radio non prende, non so come fare perchè anche li devo mettere un tado perchè questo termosifone comunica ad oggi con lo schema termostato->valvola->caldaia (configurazione attuale di cui ho descritto sopra), ma l'ultimo collegamento io lo andrò ad escludere

  • Andyz68
    Opzioni

    Tado dichiara che il bridge riesce a coprire una casa di 3 piani, ora non ho capito se tu ne hai 3 o 4 di piani.

    Se sono 3 devi mettere il bridge nel piano di mezzo e più centrale possibile nell'ambito del piano.

    Se non hai troppe schermature nelle solette il segnale dovrebbe arrivare.

  • Sormike
    Opzioni

    Davide_1, ad essere sincero, non ho una chiara configurazione del tuo impianto.

    Quello che ho capito, è che hai 3 termostati, uno per piano, che comandano la propria valvola di zona.

    In questa configurazione, ogni volta che uno dei termostati chiede calore, attua la sua valvola di zona che a sua volta rimanda il comando alla caldaia; credo che il comando sia tramite microswitch interno ad ogni valvola di zona che, se guardi bene, dovrebbe avere almeno 5 fili (3 comando+2 per accensione caldaia) tipo quella che ho io nel collettore solare, della Caleffi, per esempio.

    In questo modo, secondo me potresti sostituire ogni termostato con uno Tado (cablato) e la situazione non cambia; avresti in più la possibilità di comando remoto e tutte le funzioni del sistema, divise per i 3 piani.

    Il resto della situazione, dovresti descriverlo meglio o illustrarlo con uno schema sintetico.

  • Davide_1
    Opzioni

    x Andy: Lavanderia piano 0 - Altro inquilino piano 1 - Mio appartamento piano 2. Non posso mettere bridge al piano 1- E purtroppo dal piano 2 al piano 0 il segnale non arriva.

    x Sormike: quello che dici è corretto, le valvole hanno cinque fili, a parte il fatto che io ho i 3 termostati tutti sullo stesso piano (zona giorno, zona notte, bagno), ma il concetto è lo stesso. Ora io volevo mettere anche il ricevitore radio per la caldaia, per avere anche delle info via open therm, e senza questo accessorio il funzionamento che hai descritto andrebbe bene. Però aggiungendo accessorio per forza devo scollegare le valvole di zona dalla caldaia. Per il problema della lavanderia: lascerò il termostato attuale senza andare su tado, ma in questo caso lascerò anche il collegamento tra la valvola di apertura radiatore e la caldaia. Così dovrebbe funzionare.

  • Andyz68
    Opzioni

    @Davide_1 purtroppo allora non c'è nulla che tu possa fare, tado (inspiegabilmente) non ha un ripetitore di segnale...