Home Suggerimenti e idee da sviluppare

Risolvere il problema del valore reale della temperatura con un apparecchio aggiuntivo

PaoloMPaoloM
modificato dicembre 2019 in Suggerimenti e idee da sviluppare

Visto che c'è un reale problema di rivelazione reale delle temperature sulle teste termostatiche potrebbe essere risolto con un sensore di temperatura aggiuntivo piccolo da posizionare nelle singole stanze lontano dai caloriferi. Collegato in radiofrequenza con la testa termostatica comunica la lettura. Mi sto trovando bene con il sistema tado ma le letture delle valvole non sono reali e offset non basta. Quando il termosifone sta spento per un pò si perde la taratura. Questa potrebbe essere una buona soluzione per far diventare tado uno dei migliori sistemi in circolazione.

5
5 voti

Active · Ultimo Aggiornamento

Commenti

  • Ciao, copio e incollo il messaggio che ho postato su un'altra discussione perché credo che sia pertinente a questo thread poiché viene citata la stessa soluzione al problema


    Ciao a tutti

    purtroppo ho lo stesso problema. Gli Smart Radiator arrivano a temperatura troppo velocemente e l'off-set non risolve propriamente il problema poiché anche da spento, quando la testa termostatica registra correttamente la temperatura, questa è sfalsata dall'off-set e quindi mi fa partire la caldaia nonostante la temperatura nella stanza non sia così bassa (esempio pratico: stanza impostata a 18 gradi, off-set impostato a -2 gradi quindi anche se nella stanza ce ne sono 19 l'off-set fa sentire alla valvola 17 gradi e quindi parte la caldaia).

    Purtroppo se questo problema non viene risolto con delle sonde wifi entro metà Gennaio o se lo staff di Tado non comunica l'intenzione di risolvere questo problema, sarò costretto a rimandare indietro 8 valvole e 2 termostati per rientrare nel tempo utile al rimborso.

Accedi oppure Registrati per commentare.