Spanish and Italian tado° community forums archived May 8th 2024

Per saperne di più | Más información aquí

Gestione pavimenti radianti

Opzioni

Il termostato TADO da per scontato di interagire con valvole modulanti (come sono le termostatiche per termosifoni, ma in realtà le valvole sugli anelli dei pavimenti radianti sono (quasi) sempre di tipo on/off, quindi dei suoi interventi proporzionali le valvole se ne infischiano.

I termosifoni li aveva mio nonno, aggiungiamo che con il superbonus le pompe di calore si sprecano e il pavimento radiante è l'unica cosa che ha senso abbinare a questo tipo di macchina sia per la temperatura di mandata sia per l'inerzia che consente una miglior gestione delle accensioni notturne quando la PDC ha un COP risibile.

Quindi le strade per migliorare la situazione sono due a mio parere entrambe da percorrere.

La prima: definire un algoritmo ottimizzato quindi gestione delle oscillazioni di temperatura intorno al set point in modalità PWM. Cosa che per esempio un termostato non smart come il T3 della honeywell fa tranquillamente.

La seconda: realizzazione di testine wireless con attacco compatibile con i collettori per pavimento radiante.

Tali testine non avrebbero bisogno di sensore di temperatura ne di display lascio a TADO decidere se alimentarle a pile come quelle dei termosifoni o a 220V che comunque dovrebbe già essere presente all'interno dell'alloggiamento del collettore.

In altre parole il termostato wireless al posto di interfacciarsi con il relè che poi attiva le valvole (come faccio ora) si interfaccerebbe direttamente alle valvole proporzionali mitigando pertanto gli overshoot.

1
1 voti

Active · Ultimo Aggiornamento

Commenti

  • Ciao Marco,

    anche io ho un pavimento radiante e posso dirti tado può gestire le valvole in modalità on/off con il contatto no presente sul termostato stesso.

    C'è una sezione che spiega come interfacciare il termostato ad un impianto radiante, e a mio avviso è abbastanza versatile ed affidabile, anche se non l'ho ancora provato.

    Personalmente posso dirti di aver provato diversi termostati, l'ultimo è stato quello di netatmo. Bello, davvero bello, ma credo che per un impianto radiante non possa andare bene con le logiche di funzionamento che ha. Sarà per il lungo periodo di autoapprendimento prima del quale ne combina di tutti i colori (non l'ho completato, consumava troppo e ho deciso di smontarlo già dopo 4 giorni di consumi stellari) oppure forse per il fatto che a mio avviso per un radiante sia necessario un termostato con collegamento a bus. Sono troppi i fattori che entrano in gioco in questo tipo di impianto: un semplice termostato on/off a mio avviso anche se evoluto non può essere efficace. Mentre un termostato opentherm ben fatto dovrebbe non limitarsi solo a intervenire sulla modulazione della caldaia, ma dovrebbe (perchè grazie al bus può farlo) rilevare anche la temperatura interna dell'acqua che circola in caldaia per capire in quanto tempo varia la sua temperatura in funzione del tempo. In questo modo il termostato può già accorgersi, dal tempo che ci mette l'acqua che circola nella caldaia ad aumentare di temperatura rapportata al tempo che ci mette l'ambiente a scaldarsi, se si trova dinanzi ad un impianto ad alta inerzia oppure no. Io credo (e spero) che questo Tado lo faccia: l'ho montato stamattina ed ho visto che parte già in autoapprendimento dosando i periodi di accensione in funzione delle variazioni di temperatura. Spero che in seguito non intervenga solo quanto la temperatura scende sotto quella impostata perchè, come dicevo, andrebbe a intervenire troppo tardi, ,quando già la fase di inerzia del pavimento darà nella sua fase discendente, e ci metterebbe ore e modulazioni esagerate per ripristinarla. Quindi per il momento bene, vedo come si comporta, spero che dopo un pò capisca che in funzione della temperatura dell'acqua in caldaia, anche se la temperatura si setpoint è quella giusta, debba intervenire con accensioni di mantenimento per non dover andare in compensazione esagerata quando la temperatura scende. Scusami per il pistolotto, forse sono andato fuori tema, mi piacerebbe sapere come ti stai trovando anche tu e come è composto il tuo impianto per scambiarti impressioni e suggerimenti.

    Un saluto