modalità estate per le teste termostatche

1235

Commenti

  • @Rocchi_84, non credo debba essere fatto chissà cosa a livello di Firmware delle valvole per la modalità estate.. credo sia gestibile tutto da Cloud ordinando alle valvole di rimanere aperte al 100% come succede sempre, quando la temperatura da raggiungere è molto più alta di quella registrata nella stanza.

    In ogni caso è il mio primo anno con tado°, l'impianto è spento e mi scoccia dover togliere la batteria a tutte le valvole.

  • Scusate ma mettere tutte le teste su OFF Durante l’estate con riscaldamento centralizzato è sconsigliato?
  • @strad23 eh no perché quando viene fatto il lavaggio per l’anticalcificazione risulterebbero chiuse su OFF
  • In ogni caso da fastidio non ricevere una risposta ufficiale da TADO, dopo tanti anni un aggiornamento di tutte le future implementazioni me lo sarei aspettato

  • Ma il consiglio finale è di rimuovere anche le batterie o solo le teste lasciando le batterie dentro? E il bridge si lascia in funzione anche se non ne ha più alcuna?

  • Io ho fatto così:

    • rimosso le teste
    • rimosso le batterie
    • reinserito le batterie per fare in modo che il pistoncino tornasse in posizione 0 (valvole aperte)
    • rimosso nuovamente le batterie
    • reinserito le teste

    In questo modo le teste sono completamente aperte.

    Ovviamente questo lo puoi fare se hai solo la gestione del "riscaldamento" e non quella del condizionamento.

  • Ammazza complicatuccio, ma grazie davvero. Quindi hai alla fine reinserito le teste SENZA batterie? Però si potrebbe anche non rimuovere le batterie e levare le teste dopo averle settate al massimo riscaldamento, il pistone del termosifone rimane così tutto aperto...Quando parli di rimuovere le teste intendi immagino solo la parte della testa che contiene le batterie, non l'adattatore che può rimanere montato, giusto?

  • sdmaino
    sdmaino ✭✭✭
    modificato 27 aprile

    Quando la temperatura ambiente supera i 25 gradi le teste cessano di chiamare calore e le valvole si richiudono. A meno di vivere a Stoccolma (forse a luglio neanche lì...) prima o poi succede. Io personalmente le tolgo e le appoggio sopra il detentore in basso nel calorifero. Appoggio sicuro anche se esteticamente discutibile ed ho il monitoraggio delle temperature nelle varie stanze anche in estate.

  • Quindi se le stacchi con le pile inserite fungono ancora da termometro? Interessante, cioè sull'app puoi monitorare le temperature anche se sono staccate?

  • sdmaino
    sdmaino ✭✭✭
    modificato 27 aprile
    Certamente. Il distacco è solo fisico ed ogni valvola rimane collegata al bridge.
  • @sdmaino

    Se hai la gestione anche dei condizionatori la tua soluzione è ottimale.

    In caso contrario è, a parer mio, solo uno spreco di batterie; cosa te ne fai della temperatura di tutte le zone in estate?

  • sdmaino
    sdmaino ✭✭✭

    Ho condizionatori in casa e pannelli FV, con una serie di automatismi per l'accensione automatica del freddo se ho energia dai pannelli. Uso le varie temperature per questo.

  • A casa mia la temperatura non viene rilevata dalle teste, perché era troppo imprecisa, ma da sensori di temperatura, quindi direi che posso levare le batterie e continuare a monitorare la temperatura attraverso i sensori, dico bene? Non uso Tado per condizionatori, preciso, ma solo x riscaldamento (centralizzato).

  • @strad23

    Corretto.

    Puoi tranquillamente rimuovere le batterie.

  • @TheBags si ma togliendole e basta comunque la valvola all'interno rimane chiusa e non aperta come invece serve negli impianti centralizzati in estate.....

  • @Alexso84 devi togliere le batterie, rimetterle ed a sto punto il pistoncino si ritrae a sto punto togli nuovamente le batterie rimonti tado. In questo modo la valvola ti rimarrà aperta
  • strad23
    strad23
    modificato 2 maggio

    Allora: ho visto che purtroppo, anche se la temperatura era rilevata dal sensore e non dalle teste (in alcune stanze), se levo le batterie delle teste in ogni modo non ho modo di monitorare la temperatura perché appare la scritta "nessuna connessione" per la stanza relativa anche se il. sensore risulta connesso, io pensavo che il sensore rilevasse la temperatura anche senza la/le testa/e, ma non è così. Ovvero: se premo manualmente il pulsante del sensore, mi dà la temperatura, ma non posso vederla dall'app sul cellulare...

    A questo punto ho 3 possibilità:

    1) Faccio come qualcuno mi ha consigliato, levo le teste, levo le batterie, le rimetto per far rientrare il pistoncino, rilevo le batterie e le rimonto. Credo che sia solo per estetica il rimontarle, perché di fatto sono inattive e potrebbero anche non essere rimontate. Difetto: non monitoro la temperatura nelle stanze.

    2) Lascio tutte le teste (con batterie), elimino la programmazione e le setto su massimo riscaldamento. Credo però che se la temperatura sale oltre 25°, il sistema mi chiude il riscaldamento e quindi in estate i termosifoni sarebbero in pratica sempre chiusi, dico bene?

    3) Stacco le teste, lascio le batterie e le metto vicine ai termosifoni di appartenenza (settate su massimo riscaldamento), così il termosifone è sempre "acceso" per eventuali procedure di pulitura, ma con le teste attive anche se smontate, monitoro la temperatura della stanza.

    Consigli? Quale è la migliore delle 3? O ce ne sono altre? Grazie alla comunità, molto utile davvero.

  • sdmaino
    sdmaino ✭✭✭

    IMHO, opzione 3 ma con tutte le zone in off e non "su massimo riscaldamento" altrimenti anche adesso che ci sono 20-21 gradi (mio riferimento è nord Italia) la caldaia parte...

    Ciao.

  • @strad23 questo è un altro bug, io me ne ero accorto lo scorso estate quando la batteria di una testa si era scaricata.

    Se, come presumo, anche tu hai il riscaldamento centralizzato puoi usare l'opzione 2... come faccio io

    Alla fine la temperatura in casa non rimane per chissà quanto tempo, su 6 mesi, sopra i 25 gradi

  • @alfaman quello che sto facendo io infatti avendo centralizzato..unica pecca è che consumi batterie per nulla...
  • La programmazione, che avevo affinato settimana dopo settimana, si può solo disattivare o va eliminata per poi rifarla a inizio riscaldamento prossimo inverno? (Ammesso che potremo riscaldarci...:) Perché se io setto tutte le stanze su massimo riscaldamento, poi alle ore della programmazione, torna da manuale a "casa" e mi. rispetta le temperature ella programmazione con. relativo consumo di batterie...

  • Per ogni stanza:
    -modifica manualmente la temperatura a 25 gradi
    -modifica la durata del timer di ripristino programmazione, che compare in basso, su infinito
  • Salve! Forse se cominciassimo a mettere feedback bassi sugli store, potrebbero cominciare a guardarci? Del resto è l'unico modo che abbiamo
  • Sinceramente, io sono decisamente soddisfatto di Tado. Questo "bug" dell'assenza di una modalità estate, andrebbe corretto, questo è vero. Altra cosa che non mi piace è che anche se si è montato in una stanza un sensore wireless di temperatura (li ho montati nelle stanze principali perché la temperatura a termosifone acceso non era accurata dalla testa, segnava anche 5 gradi in più...), basta che una testa sia offline per qualche ragione, non rileva più la temperatura, anche se questa è rilevata dal sensore e non dalla testa stessa...comunque ora ho smontato tutte le teste, le ho lasciate vicino ai termosifoni e settato su "off in tutte le stanze"

  • Ciao Srad23, anche io ho avuto questo problema poiché ho rimosso le teste termostatiche per risparmiare le batterie e per lasciare il pistone del termoarredo aperto. Ho quindi scritto all'assistenza e ho risolto così: crei delle stanze extra (tipo Soggiorno Extra) e ci sposti dentro la testa termostatica. Se rimane spenta non hai nemmeno il problema delle statistiche le quali statistiche generate durante l'inverno però non so se siano collegate alla testa o alla stanza iniziale dove si trovava la testa termostatica. Spero alla stanza iniziale così non perdi niente

    Vedrai quindi che la stanza che ti dava scollegata, adesso misura la temperatura attraverso il sensore wifi.

    Concordo con il fatto che debbano implementare la modalità estate perché queste manfrine non sarebbero da fare (togli le pile, sposta la testa in un altra stanza... gnamo!!!!)

  • Grazie leomjj! Io le pile le ho lasciate, benché tutto settato su OFF...poi prima di rimontarle in inverno farò un riavvio delle teste, ( levo pile e le rimetto)...consumo batterie anche se sono staccate e su off?

  • Ciao strad23. Si le pile si consumano anche se è tutto settato su off perché se le lasci accese continuano a misurare la temperatura. Per preservare le pile, le ho tolte e riposte in un posto asciutto dentro un sacchettino di plastica senza farle toccare fra di se o con altro materiale metallico perché potrebbero scaricarsi. Adesso la temperatura me la segnala il ripetitore wifi, funziona tutto. C'è solo la bega di dover spostare da app le teste termostatiche in una camera fittizia precedentemente creata (appunto io le avevo in soggiorno quindi ho creato SOGGIORNO EXTRA, e così per camera matrimoniale e via discorrendo)

    Ciao!

  • Mi associo agli altri utenti e una funzione necessaria. E nulla altro che un preset, direi più che una nuova features.
    In alternativa potreste migliorare lo scheduler aggiungendo la gestione dei mesi.
  • ciao a tutti

    sono l'ultimo arrivato ma ovvio che mi associo, qualsiasi feature aggiuntiva è sempre utile, anche se immagino che vista la recente installazione al momento non abbia necessità di fare procedure extra (almeno per quest'anno)

  • ATTENDIAMO ANCORA IMPLEMENTAZIONE FUNZIONE ESTATE. Dovrebbe essere semplicemente un pulsante per lasciarle completamente aperte e ridurre il consumo delle batterie riducendo la frequenza di misurazione temperatura. Che ci vuole?